vignarola

Spezzatino vegetariano, o la vignarola

Sono sempre alla ricerca di nuove idee per mangiare più verdura, e durante un recente viaggio a Roma ho assaggiato questo meraviglioso piatto, la vignarola

Io, nel mio tentativo di imitazione, non oso chiamarlo con lo stesso nome, quindi vi propongo uno spezzatino vegetariano di carciofi, fave e piselli

I sapori di queste verdure sono delicati, dolci, e tra loro si esaltano perfettamente. Un piatto semplice, ma tutt’altro che ordinario perché, come tutte le cose buone, per riuscire bene ha bisogno di attenzione.

La prima attenzione è richiesta al momento di fare la spesa, e spiega come mai io, che cucino ogni giorno, non ne avevo mai sentito parlare: qui, al nord, carciofi, fave e piselli non si sovrappongono.

Come fare allora? Beh, io ho l’abitudine di farmi delle piccole scorte di verdure congelate, da gustare fuori stagione, e così ho fatto con i carciofi che avevo prudentemente messo in freezer. Tanto è bastato

Questo è lo spezzatino vegetariano di Primo non Sprecare

Tempo di preparazione 30 minuti – Tempo di cottura 30 – 35 minuti – Difficoltà bassa

Spezzatino vegetale, ingredienti per quattro persone:

  • 4 – 5 carciofi
  • 200 grammi di fave, peso già sgranate
  • 200 grammi di piselli, peso già sgranati
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • 1 scalogno o 1 cipolla
  • ½ limone
  • Olio e.v.o.
  • Sale, pepe

Spezzatino vegetale, la ricetta con disponibilità delle verdure fresche:

  1. Preparate una ciotola con acqua fredda nella quale spremerete il succo del mezzo limone
  2. Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne più dure, poi ovviamente le spine. Tagliateli in quattro parti, scavate l’eventuale fieno all’interno, tagliateli ancora a fettine (da ogni quarto dovreste ricavare almeno tre fettine) e tuffateli nell’acqua acidulata con il limone
  3. Sgranate le fave e i piselli, ma teneteli divisi, e sciacquateli
  4. Pulite, poi tritate lo scalogno, o la cipolla
  5. Mettete il trito in un tegame capiente con del buon olio e.v.o. e fatelo appena soffriggere
  6. Unite per primi i carciofi, non scolati, ma raccolti dall’alto e con attenzione, così che le eventuali impurità restino sul fondo
  7. Salate leggermente, spettate qualche minuto e quando vedete che i carciofi cominciano ad ammorbidirsi, unite le fave
  8. Mescolate insieme i due ingredienti, così che anche le fave si scaldino bene, e continuate la cottura per una decina di minuti
  9. Infine, versate i piselli, amalgamate le verdure insieme, bagnate con il vino bianco
  10. Fate evaporare la parte alcolica del vino, quindi coprite fino a completa cottura di tutte le tre verdure, mescolando ogni tanto solo per accertarvi che tutto rimanga umido e morbido, e non si attacchi
  11. A cottura ultimata, regolate di sale e, fuori dal fuoco, completate con un pochino di olio crudo

Lo spezzatino vegetale, o vignarola, è pronto, gustatelo subito, caldo e fragrante

IL CONSIGLIO IN PIÙ

Ho apprezzato così tanto questo spezzatino vegetariano da replicarlo anche con tutte e tre le verdure surgelate, e mi ha soddisfatto molto. Bello pensare di poterlo gustare tutto l’anno.

Se volete equilibrare i sapori con un tocco amaro, aggiungete qualche foglia di cicoria

Questo spezzatino è più che vegetariano, direi che è vegano. Chi non è né l’uno né l’altro, invece, può arricchirlo con salsiccia o pancetta rosolate e croccanti (consiglio romano)

CONSERVAZIONE E RECUPERO

Lo spezzatino vegetariano si conserva per due o tre giorni in frigorifero, chiuso in un contenitore ermetico.

Si recupera molto facilmente come base per un risotto, un sugo per la pasta o il ripieno di una torta salata.

Trovate questa ricetta anche sul sito Non Sprecare

6 pensieri su “Spezzatino vegetariano, o la vignarola”

  1. Ciao Paola, abbiamo fatto la vignarola quasi allo stesso tempo. Io sono più al nord e da noi i carciofi non sono mai da questa parte. I piselli e le fave sì, ma più tardi e dopo gli asparagi (quelli bianchi ci sono tanti in Olanda, quelli verdi solo raramente). Allora da me non si può fare “da km 0”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.