crepes con ricotta e ortiche

Crepes con besciamella e ortiche

In questa stagione è molto piacevole raccogliere erbe spontanee, e consumarle

Le erbe spontanee, proprio perché spontanee, hanno vita breve, oppure sono talmente robuste da non soffrire minimamente se vengono raccolte in quantità limitata, in quantità, diciamo così, personale.

Certo, non è male informarsi per capire come non danneggiare la pianta, o danneggiarla il meno possibile, ma in genere, se non si estirpa addirittura la radice, si fa ben poco danno

Detto questo, ci sono due regole molto importanti da seguire, se si decide di “andare per” erbe spontanee:

raccoglierle in un ambito poco contaminato (“niente contaminato” temo sia impossibile) ovvero nei boschi, in campagna, nei prati, in montagna, o comunque lontano dalle zone di traffico troppo intenso, dove forse non viene nemmeno in mente di farlo

raccogliere solo ed esclusivamente quelle che si conoscono non bene, ma benissimo, perché purtroppo ci sono erbe che si somigliano molto, ma una è buona e l’altra, invece, è tossica, anche in modesta quantità, e non è proprio il caso di correre rischi inutili.

A meno di non avere, tra le proprie conoscenze, chi può illuminarci, ci sono molte persone preparate, nate e cresciute in campagna, che organizzano passeggiate per imparare a conoscere, e distinguere, le erbe spontanee, e questo è il modo migliore per muoversi in sicurezza.

Torniamo alle nostre crepes con besciamella e ortiche

Una ricetta semplice, molto estiva (trovatele le ortiche col freddo!), e ovviamente economica.

Nel mio caso, è stata anche una ricetta per non sprecare un avanzo di besciamella che aspettava in freezer, perché ne basta davvero poca

Queste sono le crepes con besciamella e ortiche di Primo non Sprecare

Tempo di preparazione 40 minuti in più tempi – Tempo di riposo 20 minuti – Tempo di cottura 30 minuti – Difficoltà medio bassa

Crepes con besciamella e ortiche, ingredienti per 6 persone

Crèpes:

  • ½ litro di latte
  • 200 grammi di farina con glutine
  • 40 grammi di burro
  • 2 uova
  • Sale
  • 1 padella antiaderente da 18 cm. di diametro
  • 1 spatola in legno o silicone

Besciamella:

  • ¼ di litro di latte
  • 1 cucchiaio raso di maizena o altro amido
  • Sale, pepe
  • Parmigiano reggiano grattugiato

Salsa alle ortiche

  • Ortiche, un bel mazzo con foglie giovani (da raccogliere con i guanti!)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di bottarga
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • 1 cucchiaio d’olio di oliva
  • Sale
  • 80 grammi circa di ricotta

Crèpes con besciamella e ortiche, la ricetta

  1. Preparate le crepes come spiegato qui
  2. Preparate la besciamella: sciogliete la maizena nel latte freddo, portate a ebollizione a fuoco dolce e mescolando in continuazione, appena la salsa comincia a inspessire, spegnete il fuoco e regolate di sale e pepe
  3. Preparate le ortiche: con i guanti di gomma, mettete a bagno in acqua fredda le ortiche, sciacquatele un paio di volte cambiando l’acqua: da questo momento potete toccarle a mani nude senza rischio di irritazioni per la pelle
  4. Selezionate le foglie ed eliminate gli steli, spezzettatele e trasferitele in una pentola dove avete scaldato l’olio con lo spicchio d’aglio
  5. Fate cuocere le ortiche, salandole leggermente all’inizio così da fare uscire l’acqua di vegetazione, e sfumandole con il vino bianco: si ridurranno moltissimo
  6. A cottura ultimata, profumate con la bottarga e regolate di sale, se necessario
  7. Eliminate l’aglio, trasferite tutto nel frullatore, unite la ricotta, frullate fino a ottenere una crema morbida e omogenea
  8. Farcite le crepes: spalmatene ognuna con un cucchiaio di crema di ortiche e mezzo cucchiaio di besciamella, arrotolatele e posizionatele in un tegame che possa andare in forno
  9. Velate la superficie con la besciamella rimanente e spolverate con Parmigiano reggiano o altro formaggio grattugiato
  10. Passate in forno a 180° per circa mezz’ora, o quando vedrete il formaggio sciolto e leggermente gratinato
  11. Servite le crepes calde, non bollenti

IL CONSIGLIO IN PIÙ

Potete preparare le crèpes in anticipo, anche di un giorno, e conservarle in frigorifero, chiuse in un contenitore ermetico o fasciate nella pellicola

Anche la besciamella può essere preparata in anticipo e, come nel mio caso, può essere anche congelata

Al posto dell’ortica potete usare erbe più comuni e disponibili dal verduraio, come erbette, bietole o, perché no, le foglie dei rapanelli

CONSERVAZIONE E RECUPERO

Le crèpes con besciamella e ortiche si conservano bene per tre o quattro giorni in frigorifero, protette in una scatola ermetica

Una creperie a Parigi

10 pensieri su “Crepes con besciamella e ortiche”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.