Pasta con bottarga e fiori di zucca

Cercate la ricetta per un primo piatto facile e veloce, ma profumato e diverso dal solito?

Eccola: la pasta con fiori di zucca e bottarga

Siamo tornati nella stagione della verdura fresca, colorata e profumata, della scelta ampia, e del desiderio di approfittarne per godere di tutti i risvolti positivi sul nostro benessere.

Le zucchine sono una delle verdure che più incontrano i gusti di tutti, per il loro sapore leggermente dolce e mai prorompente. Quando le troviamo con, in cima, il loro bel fiore giallo, sono una vera tentazione

I fiori delle zucchine si prestano a molte preparazioni, ma hanno un limite: sono estremamente deperibili.

Ma noi vogliano non sprecare, e la pasta con bottarga e fiori di zucca permette di utilizzarli anche se hanno qualche ora in più del dovuto

L’aggiunta di una spolverata di bottarga ne esalta il sapore, che sempre va d’accordo con quello del pesce. Un tocco di finocchietto selvatico la rinfresca ulteriormente

Tempo di preparazione e cottura: il tempo di cottura della pasta – Difficoltà bassa

Gli ingredienti per 4 persone:

  • 320 grammi della pasta preferita (secca, fresca, lunga, corta)
  • 15 fiori di zucca, circa
  • 1 spicchio d’aglio
  • 6 cucchiai di buon olio e.v.o.
  • 2 rametti di finocchietto selvatico
  • 4 cucchiaini colmi di bottarga di muggine in polvere
  • Sale grosso e fino

Prepariamo la pasta con bottarga e fiori di zucca

  1. Mettete a scaldare l’acqua della pasta
  2. Se i fiori di zucca sono freschi, privateli del picciolo interno (che non ha un buon sapore e va scartato), lavateli e divideteli a listerelle irregolari
  3. In una padella ampia (dovrà poi contenere tutti gli ingredienti) fate scaldare l’olio e soffriggere lo spicchio d’aglio, prestando attenzione che non bruci
  4. Unite i fiori di zucca, fateli insaporire per poco più di un minuto, salateli leggermente e spegnete il fuoco
  5. Nel frattempo salate l’acqua della pasta, cuocetela e scolatela, ma non troppo
  6. Trasferitela nella padella con i fiori di zucca e mescolate accuratamente tutto insieme. Aggiungete il finocchietto selvatico spezzettato grossolanamente.
  7. Se usate la pasta fresca, più porosa, potete aggiungere ancora un pochino di olio crudo, a piacere
  8. Versate la pasta nel piatto di portata o nei piatti individuali, e spolverate con la bottarga in polvere
  9. Servite subito, calda e profumata

IL CONSIGLIO IN PIÙ

Se non amate il finocchietto, se faticate a trovarlo, non vi preoccupate. Date un tocco di freschezza al piatto con un po’ di scorza di limone grattugiata.

CONSERVAZIONE E RECUPERO

Questo sughetto con bottarga e fiori di zucca non è adatto alla conservazione, cercate quindi di preparare sempre la quantità giusta

Trovate questa ricetta anche sul sito Non Sprecare

Cercate altre ricette altrettanto veloci per un buon primo piatto? Provate la pasta con cipolla rossa di Tropea e noci oppure la pasta con piselli e mortadella

8 commenti