coq au vin

Coq au vin con cipolline e funghi

Il coq au vin (pollo al vino) è una specialità della cucina francese

Non fatevi intimidire pensando che sia chissà quale complicata preparazione, perché è semplicissimo da fare.

Il successo del piatto si basa essenzialmente sulla qualità degli ingredienti

Se volete, quindi, preparare un pollo al vino indimenticabile, dovrete cercare un bel polletto ruspante e, soprattutto, una buona bottiglia di vino rosso

Tempo di preparazione 30 minuti (con un giorno di anticipo) – Tempo di cottura 2 ore – Difficoltà media

Ingredienti per 5 – 6 persone:

  • 1 pollo intero, possibilmente ruspante
  • una ventina di cipolline borettane
  • una decina di funghi champignon de Paris
  • olio e.v.o.
  • poco burro
  • Sale, pepe

Ingredienti per la marinatura

  • Mezza bottiglia di vino rosso robusto
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 foglie di salvia
  • 1 foglia di alloro
  • 2 carote
  • mezza cipolla
  • 10 grani di pepe nero
  • 5 bacche di ginepro
  • 2 chiodi di garofano

Procedimento:

  1. Il giorno prima di cucinarlo, mettete il pollo in pezzi in un contenitore capiente, aggiungete tutti gli ingredienti per la marinatura, chiudete il contenitore o copritelo
  2. Preparate i funghi: eliminate il terriccio, lavateli accuratamente, tagliate eventualmente quelli più grandi, e rosolateli in poco olio. Salate subito, così che i funghi rilascino la loro acqua di vegetazione: in genere sono pronti quando l’acqua stessa è evaporata.
  3. Preparate le cipolline: sbucciatele (se “piangete” troppo, fate questo lavoro tenendole immerse in una bacinella d’acqua), lavatele e cuocetele, anch’esse in poco olio, finchè sono tenere.
  4. Trascorso il tempo della marinatura, scaldate olio e burro in un tegame capiente e fate rosolare i pezzi di pollo, girandoli con attenzione affinchè si coloriscano su tutti i lati.
  5. Versate sul pollo una parte del vino della marinatura, ben scolato dagli altri ingredienti. Aggiungete solo le carote e la cipolla, affettate.
  6. Coprite e cuocete per mezz’ora.
  7. Unite funghi e cipolline già preparati a parte, e continuate la cottura per almeno altri trenta minuti.
  8. Se il fondo si asciugasse troppo, bagnate con il vino della marinatura rimanente.
  9. Dopo circa un’ora di cottura il pollo al vino è pronto. Servitelo subito, caldissimo.

I francesi preparano il pollo al vino con il Bordeaux, noi possiamo ottenere un ottimo risultato usando un Merlot o un Cabernet Sauvignon

Non ho dato indicazioni troppo precise relative a olio e burro, lascio a voi la scelta: io non amo i piatti troppo grassi, ma sappiamo che le ricette francesi, invece, non li limitano.

Il tempo della marinatura è importante, ma se dimenticate di organizzarla il giorno prima, potete accelerare i tempi conservando il tutto a temperatura ambiente: ci penserà l’alcool presente nel vino a mantenere fresca la carne e gli altri ingredienti.

Trovate la mia ricetta anche sul sito Non Sprecare

Se amate il pollo, provate questo saporito pollo alle mandorle, oppure questa rapida versione del petto di pollo con le noci.

Il coq au vin è uno dei piatti preferiti del Commissario Maigret, chissà se avrebbe apprezzato la mia versione …

Un commento