sformatini di patate cavolo nero e gorgonzola

Sformatini di patate, cavolo nero e gorgonzola

Prima che finisca la stagione di cavoli, cavolini e cavoletti, voglio lasciarvi questa ricetta facilissima, veloce e … buonissima! É stata una sorpresa anche per me

Solo tre ingredienti per questi sformatini: patate, cavolo nero e gorgonzola

Quando nascono queste preparazioni, fatte di ingredienti semplici, sani, facili da trovare e da tenere in casa, con l’aggiunta di un avanzo rimasto in frigorifero per non sprecare (il formaggio), la soddisfazione è massima

E in casa mia sono andati alla grande, infatti li ho già proposti più volte, cosa non consueta per me che non amo troppo ripetere, soprattutto a scadenza ravvicinata

Questi sono gli sformatini di patate, cavolo nero e gorgonzola di Primo non Sprecare

Tempo di preparazione 30 minuti – Tempo di cottura (complessivo) 1 ora – Difficoltà bassa

Ingredienti per 12 sformatini

  • 12 – 15 foglie di cavolo nero
  • 4 patate di media grandezza
  • 150 – 200 grammi circa di gorgonzola
  • Sale
  • Latte
  • 12 stampi monoporzione

Sformatini di patate, cavolo nero e gorgonzola, la ricetta

  1. Sciacquate bene le patate intere, immergetele in una pentola colma di acqua con un cucchiaino di sale e fatele cuocere perfettamente
  2. Intanto, eliminate lo stelo centrale dalle foglie del cavolo nero, lavatele e scottatele per cinque minuti in acqua leggermente salata
  3. Quando le patate sono cotte, scolatele, raffreddatele un pochino sotto l’acqua corrente, sbucciatele e passatele con il passapatate o, più semplicemente e come faccio io, schiacciatele con la forchetta
  4. Scolate anche le foglie di cavolo nero e tritatele, con un buon coltello o con il frullatore
  5. Amalgamate insieme le patate e il cavolo nero, e se il composto vi sembra troppo sodo, aiutatevi con un pochino di latte
  6. Accendete il forno a 200°
  7. Riempite a metà gli stampi monoporzione con il composto, ponete un pochino di gorgonzola su ognuno e coprite con il rimanente impasto
  8. Infornate per circa 15 – 20 minuti, o finchè vedrete la superficie dorarsi e asciugarsi
  9. Sfornate gli sformatini, ma aspettate che intiepidiscano prima di sformarli

Gli sformatini di patate, cavolo nero e gorgonzola sono pronti: gustateli caldi, non bollenti

IL CONSIGLIO IN PIÙ

Questi sformatini sono, in famiglia, un buon secondo piatto, ma diventano perfetti come antipasto, preparati in porzioni più piccole

Io uso gli stampi in silicone, comodissimi perché non hanno bisogno di preparazione. Se si preferiscono altri materiali, meglio ungerli leggermente

CONSERVAZIONE E RECUPERO

Gli sformatini di patate, cavolo nero e gorgonzola si conservano bene in frigorifero per tre o quattro giorni, chiusi in una scatola ermetica. Al momento del consumo si scaldano nel forno a microonde

Trovate questa mia ricetta anche sul sito Non Sprecare

Quando si cerca la verdura nell’arte, basta andare dall’Arcimboldo

14 pensieri su “Sformatini di patate, cavolo nero e gorgonzola”

    1. Grazie cara. Hai capito perfettamente, un piatto nato da una serie di esuberi. E così ho scoperto che il gorgonzola e il cavolo nero sono la coppia perfetta 🙂

    1. Anche a me piace, ma forse questa è l’unica versione un po’ più appetitosa che mi sia mai venuta in mente. Grazie

I commenti sono chiusi.