sugo di cozze

Sugo di cozze

Non so voi, ma secondo me il sugo di cozze è una delle cose più buone del mondo!

Le cozze sanno di mare, e non hanno bisogno di molto altro per essere gustose.

Tempo di preparazione 30 – 40 minuti – Tempo di cottura 15 + 20 minuti – Difficoltà media

La mia ricetta si distingue dalle altre perché prevede che una parte delle cozze vengano grossolanamente tritate: in questo modo il loro sapore si moltiplica all’interno del piatto e si esalta con la base di soffritto e la salsa di pomodoro

In più, in questa ricetta tutte le cozze sono sgusciate: un modo molto più comodo per gustare questo piatto che dà il meglio di sé quando è bello caldo.

Gli ingredienti, per 4 persone

  • 2 kg di cozze
  • 320 grammi di pasta
  • 250 grammi di conserva di pomodoro
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 spicchio d’aglio
  • Peperoncino (facoltativo)
  • 6 cucchiai olio e.v.o.
  • Sale

Prepariamo il sugo di cozze

  • Pulite le cozze, eliminando il bisso tra le valve
  • Sciacquate le cozze più volte in acqua fredda, versatele in una pentola di adeguate dimensioni, fatele scaldare e aprire, rimescolando ogni tanto.
  • Fate raffreddare qualche minuto le cozze, quindi sgusciatele. Conservate l’acqua che si sarà formata sul fondo, filtratela attraverso un colino molto fine
  • Tritate grossolanamente circa un terzo delle cozze pulite
  • Tritate anche l’aglio, unitelo al prezzemolo.
  • Scaldate l’olio in una pentola adatta per il sugo, e fate soffriggere aglio e prezzemolo, aggiungendo il peperoncino se piace
  • Unite le cozze tritate e fate insaporire, completate con la salsa di pomodoro e cuocete il tutto
  • Versate un po’ dell’acqua di cottura delle cozze, quindi continuate a cuocere fino a raggiungere la consistenza del sugo preferita
  • Terminate aggiungendo le cozze intere, e continuate la cottura ancora per qualche minuto.
  • Nel frattempo, cuocete e scolate la pasta, e insaporitela direttamente nella pentola del sughetto. Servite caldo.

Qualche variante? Potete fare il sugo con le cozze senza pomodoro, potete aggiungere o meno il peperoncino.

E se preferite il risotto alla pasta, tirate un bel riso all’onda con, se lo avete, del brodetto di pesce, e alla fine conditelo con il sugo alle cozze.

L’importante è che la scelta delle cozze sia consapevole: non tutte le cozze sono (buone) uguali

Trovate questa ricetta anche sul sito Non Sprecare

Se amate le cozze, o i muscoli come si chiamano in Liguria, ecco ancora un paio di suggerimenti:

la zuppetta di cozze al pomodoro, da gustare con i crostini

con le zucchine come antipasto, quando ve ne avanza qualcuna

cozze

4 commenti

  • Stelio

    Eh, vanno le cozze, vanno.
    Da queste parti si chiamano peoci o pedoci, serviti da soli, alla bruta, i “peoci ala scotadeo”.
    Non sono un’amante delle cozze, preferendo di gran lunga la cappasanta e il mussolo, però posso offrirti due tip.
    Primo: se vuoi fare bella figura servi le femmine perché sono, come sempre, le più buone.
    Secondo: cape, peoci, canestrei, musoli, ostreghe, no se magna nei mesi che no ga la R (da tradizione isolana).
    🙂