brodo di cappone

Brodo di cappone

Per le feste natalizie ho preparato il brodo di cappone.

Un classico, direte voi, ideale con i tortellini, e in effetti è quello che ci vuole per riscaldare stomaco e cuore nel momento più festoso, ma anche più buio dell’anno.

Tempo di preparazione 15 minuti – Tempo di cottura 3 ore – Difficoltà Bassa

Ne ho fatto una quantità abbondante, che ho congelato e ora mi sto pian piano gustando, sia al naturale che per portare a cottura risotti e spezzatini.

Il brodo di cappone è semplice da fare, più semplice e più leggero del brodo di carne, ma per avere il meglio, non si deve improvvisare.

Ecco quindi la ricetta perfetta per preparare un ottimo, e versatile, brodo di cappone

Ingredienti per circa 3- 4 litri di brodo:

  • Mezzo cappone
  • 1 gambo di sedano con le sue foglie
  • ½ porro (va benissimo la parte verde)
  • 1 foglia di alloro
  • 4 grani di pepe nero
  • Sale

Procedimento per fare il brodo di cappone

  1. Sciacquate accuratamente il cappone, mettetelo in una pentola che lo contenga comodamente, copritelo d’acqua e portate a bollore
  2. Se, quando l’acqua bolle, si forma in superficie della schiuma prodotta dalle impurità, eliminatela o, più semplicemente, cambiate l’acqua e ricominciate
  3. Unite al cappone le verdure, ben pulite e lavate, l’alloro, il pepe e un bel pizzico di sale
  4. Quando l’acqua riprende a bollire, spostate la pentola su un fornello piccolo e acceso al minimo, in quanto il brodo di cappone deve appena sobbollire
  5. Incoperchiate, lasciando un piccolo spazio aperto, e dimenticatevelo per circa tre ore
  6. Spegnete il fuoco ed estraete subito dalla pentola la carne e le verdure, che nel liquido si disferebbero. In questo modo sarà facile recuperarle.
  7. Lasciate raffreddare completamente il brodo di cappone, quindi eliminate il leggero strato di grasso che si sarà formato in superficie e filtratelo con un colino molto fine
  8. Il brodo di cappone è pronto: potete usarlo per cuocere i tortellini, per una minestrina gustosissima o per portare a cottura un risotto che diventerà davvero super.

Volendo, potete aggiungere al cappone un piccolo pezzo di muscolo di manzo, ma non altro: la delicatezza del sapore del brodo non deve essere alterata da altri elementi. Per lo stesso motivo, vi consiglio di non aggiungere altre erbe e spezie, oltre a quelle indicate.

Conservate il brodo di cappone in frigorifero per non più di due o tre giorni, poi congelatelo

Come non sprecare il cappone e le verdure usate per il brodo:

  • Recuperate la carne, riducetela a pezzetti tipo insalata di pollo, unite verdure fresche o cotte, semi, olive e capperi a piacere, e condite tutto con olio o maionese
  • Frullate le verdure e allungatele con un po’ di brodo, scaldate e avrete una gustosa zuppa vegetale, da completare con un cucchiaio di formaggio spalmabile
  • Preparate delle semplici polpette di carne e verdura

Trovate questa mia ricetta anche sul sito Non Sprecare

non sprecare
non sprecare

3 commenti

  • Alidada

    Sai che credo di non averlo mai assaggiato? Ne ho sempre sentito parlare come una squisitezza incredibile ma non mi sono mai cimentata nella sua preparazione. Una volta o l’altra lo proverò 🙂