scorza di arancia disidratata

Buccia di arancia disidratata

La scorza di agrumi disidratata, quella che la mia cara amica Giovanna, siciliana doc, chiama “Polvere d’oro”

Devo a lei l’aver imparato questa preparazione e, soprattutto, averne apprezzato il valore e l’utilità

La stagione delle arance sta finendo, è il momento di fare scorta della loro profumatissima scorza

  1. Procuratevi delle arance biologiche o non trattate
  2. Con il pelapatate, sbucciatele cercando di selezionare solo la parte arancione della scorza, e non quella bianca
  3. Mettete la scorza tagliata in forno caldo a 70-80 gradi finchè non è completamente e perfettamente disidratata (potrebbero volerci anche due ore)
  4. Aspettate che si raffreddi, poi sbriciolatela con le dita e sistematela in un vasetto di vetro ben chiuso

Avete ora a disposizione tutto il meraviglioso profumo dell’arancia per i mesi a venire!

Ovviamente, lo stesso vale con limoni e mandarini

19 pensieri su “Buccia di arancia disidratata”

  1. Siamo un gruppo di amiche che ogni anno coordina le arance amare direttamente in sicilia per fare la marmellata Utilizzando ovviamente anche le bucce…. E non mi avanzano dunque. Ma grazie della dritta.
    Buon fine settimana con un grande abbraccio

  2. Buona 🙂
    Si può fare anche con limoni e mandarini. Le uso per un’ultima spruzzata a crudo sul pesce al forno, assieme a olio evo e prezzemolo (volendo anche aglio tritato, dipende dai gusti…)

I commenti sono chiusi.