baci di dama di champignon

Baci di dama salati di funghi champignons

I baci di dama di champignons sono un antipasto sfizioso e originale

Questi baci di dama salati sono davvero facili e divertenti da realizzare, si mangiano con le mani, sono quindi indicati anche in accompagnamento dell’aperitivo, durante un brunch o una cena informale in piedi

I funghi champignon, se pure non molto pregiati perché allevati, sono un ingrediente prezioso nella nostra dieta. Apportano alcuni sali minerali, fosforo, potassio, zinco e selenio, oltre a vitamine del gruppo B e vitamina D, che sono buone difese naturali. Inoltre la loro tossicità è molto bassa, sono così indicati anche nell’alimentazione dei bambini e dei ragazzi (non dei piccolissimi!)

Questi sono i baci di dama di champignons di Primo non Sprecare

Tempo di preparazione 20 minuti – Tempo di cottura 15 – 20 minuti circa – Difficoltà bassa

Gli ingredienti per 10 baci di dama salati di champignons

  • 20 funghi champignons di grandezza omogenea
  • 80 grammi circa di prosciutto crudo
  • Qualche cucchiaio di olio e.v.o.
  • Pangrattato
  • Sale
  • Stecchini in legno

Prepariamo i baci di dama di champignons

  1. Pulite i funghi champignons, dividete le cappelle dai gambi, eliminate i residui di terra e sciacquateli sotto l’acqua corrente, perché non assorbano troppa acqua
  2. Scolateli bene
  3. Frullate il prosciutto con i gambi dei funghi fino a ottenere un composto abbastanza omogeneo, e regolate di sale
  4. Asciugate le cappelle dei funghi, sistematele su un piano di appoggio e, aiutandovi con un pennello, ungetene accuratamente la superficie convessa
  5. Ora preparate i baci di dama: prendete una cappella, passatela nel pangrattato che, a contatto con l’olio, aderirà bene, inserite un pochino di farcitura sulla parte inferiore del fungo, chiudete con un’altra cappella che avrete, anch’essa, passato nel pangrattato.
  6. Fermate il tutto con uno stecchino
  7. Continuate fino a esaurimento degli ingredienti
  8. Accendete il forno statico a 180°
  9. Foderata con la cartaforno un tegame ampio, appoggiate i baci di dama salati e cuoceteli per un quarto d’ora o poco più, finchè la superficie si presenta ben dorata

I baci di dama salati di funghi champignons sono pronti, gustateli subito, belli caldi

IL CONSIGLIO IN PIU’

Per la farcitura di questi baci di dama salati potete giocare con la vostra fantasia, o con quanto avete già a disposizione. Con i gambi potete frullare altri affettati o formaggi: importante che il composto sia abbastanza grasso da poterlo modellare e abbastanza consistente da non sciogliersi in cottura

Per il prosciutto, chiedete al salumiere una parte di “fondino”, quella parte non più adatta a essere affettata: costa poco ed è buonissimo

CONSERVAZIONE E RECUPERO

Purtroppo i baci di dama di champignons non si prestano alla conservazione, in quanto perdono di consistenza. Consiglio di farne la quantità giusta.

Se ne avanza, e se avanza parte della farcitura, facciamo sempre attenzione a non sprecare: frullate tutto insieme, unite qualche cucchiaio di buon olio, scaldate e condite la pasta, è squisito!

Se l’idea dei baci di dama salati vi conquista, provate a fare anche questa versione

Trovate questa ricetta anche sul sito Non Sprecare

10 pensieri su “Baci di dama salati di funghi champignons”

    1. Che bello avere un progetto nuovo! Non vedo l’ora :). E non preoccuparti, mi sono persa anch’io per mille motivi, ma almeno qui, niente stress

I commenti sono chiusi.