tazze per tisane

Tisane fatte in casa a costo zero

foglie-carciofo
foglie-alloro
piccioli-ciliegia



Avete mai pensato a fare le tisane in casa a costo zero?

Con alcuni prodotti di scarto, o altri spontanei, è possibile preparare ottime tisane, gradevoli nel sapore, digestive e rilassanti.

Le tisane proposte in commercio, sia in bustine-filtro che “sciolte”, nelle erboristerie, sono innumerevoli, e spesso incomprensibilmente costose rispetto a quanto viene fornito.
In più, non c’è nessuna certezza sulla provenienza di queste erbe, sulla cura e l’igiene della loro essiccazione.

Provate, come me, a crearvi da soli le fragranze per le tisane. Queste le mie preferite:

  • Tisana con foglie esterne dei carciofi: ci lamentiamo molto della gran quantità di scarto che si ricava pulendo i carciofi. Bene, le foglie esterne più dure e fibrose, dopo averle ben lavate, si fanno essiccare perfettamente (al sole, nel forno a 60 gradi, vicino al termosifone, dove ci è più comodo), quindi si rompono grossolanamente e si conservano a lungo, molto a lungo, in contenitori chiusi. Non è nemmeno necessario eliminare le spine. Il sapore è leggermente amaro.
  • Tisana all’alloro: l’alloro non è un prodotto di scarto, ma chi ha un albero di alloro sa quanto cresca liberamente e abbondantemente. Se non ne avete uno in giardino, oppure non avete il giardino, fatevi amici con qualcuno che ne possiede uno, vedrete che non vi negherà mai qualche ramo. Questi si riducono e si fanno seccare a testa in giù, nel modo più classico, come per l’essicazione dei fiori. Le foglie sono più sottili di quelle dei carciofi, hanno meno liquido all’interno e sono pronte più velocemente. Anche in questo caso, si spezzettano e si conservano in contenitore chiuso. Il sapore è lo stesso dell’alloro, più delicato.
  • Tisana con i piccioli di ciliegia: fra maggio e giugno, quando le ciliegie sono disponibili, man mano che le mangiamo possiamo conservare i piccioli. Anche in questo caso io faccio attenzione a lavarli bene e li faccio seccare all’aria, o in forno a 60 gradi, e si conservano come le altre foglie. Hanno un vaghissimo sapore di ciliegia.
tazze-tisane

 
Al momento di preparare la tisana, calcolo un cucchiaio di prodotto a persona, e lascio in infusione nell’acqua bollente per circa dieci minuti. Io ho comprato le tazze apposta, complete con un filtro di misura e del coperchio per tenere in caldo, ma nulla vieta di usare quello che c’è in casa.

 Quali sono le proprietà di queste tisane? Leggendo qua e là, vedo che sono tutte digestive, disintossicanti depurative … Io non posso dire quanto questo sia vero, so che per me sono il più gradito dei fine pasto.
Se siete curiosi di saperne di più sulla mia esperienza canadese, leggete qui.
 

53 pensieri su “Tisane fatte in casa a costo zero”

  1. A proposito di salvia (istruzioni del farmacista): dieci minuti in infusione (a quanto ho capito, fresca o secca non fa differenza) per il mal di gola; decotto (messa in acqua fredda e fatta bollire per tre minuti esatti) per infiammazioni alle corde vocali.
    Già che ci sono: ricettina araba per la tosse secca: una parte di miele, una di olio d’oliva e una di cannella in polvere (in realtà io metto un po’ più di miele, perché se domina l’olio stomaca, se domina la cannella pizzica in gola) e scaldare in un pentolino mescolando. Non fa miracoli ma aiuta, è buonissima, si prepara in due minuti e costa due lire.

    1. Grazie! Soffro di mal di gola e sappiamo tutti che non esiste medicina alla tosse. Almeno miele, olio e cannella possono essere consumati anche per un sollievo immediato

  2. Devo assolutamente provare la tisana d’alloro, dovrei avere già delle foglie essiccate visto che mia madre ne utilizza sempre una per insaporire il sugo!

  3. Credo che avere l’abitudine di rigenerare l’organismo con una tisana depurativa sia una scrlta saggia da seguire e applicare quotidianamente…io faccio spesso tisane alla salvia, disinfiammante e elimina i batteri del cavo orale, in effetti quando ho mal di gola, mi passa dopo un giorno. Oppure bevo la tisana di malva che abbassa la pressione alta e rilassa. Grasie per il tuo interessante post.

    1. Grazie a te perchè mi hai dato due ulteriori e interessanti suggerimenti, e grazie del following che ricambio volentieri 🙂

      1. Ti consiglio di provare il decotto di salvia, perché é più intensa e agisce piu rapidamente…mentre la tisana e un po diluita. Prendi un bel mazzo di salvia, la fai essiccare, e poi spezzetti le foglie mettenole in un piccolo filtro. Immergilo nell’acqua bollente e lascia maserare per almeno 5 minuti. Puoi aggiungere anche due cucchiaini di miele, che concilia il sonno e tonifica le vie respiratorie…un caro saluto..

          1. Esattamente… credimi il decotto é una favola… il sapore è un po amarognolo..ma efficace… credo molto di piu ai decotti che ai filtri semplici delle tisane…

          2. Mi piacciono i sapori amari. Ora vedo di capire meglio e bene le differenze tra tisane e decotti. Grazie ancora 🙂

  4. This habit will do it myself, I am intrigued by the laurel, the one with the stems I could, diuretic is not it? As for the artichokes I drank the cooking water but maybe it’s not the same thing. Good night <3
    It's correct? 😀

  5. Che meravigliosa idea! A parte i fiori di camomilla, non mi e’ mai venuto in mente di farle con le foglie dei carciofi o di certo con le ciliegie.

  6. Tisane davvero speciali, quella alla ciliegia l’assaggerei volentieri. Dev’essere bello il Canada, paesaggi molto particolari e anche diversi, mi piacerebbe andarci …

    1. Per la ciliegia, dovrai aspettare qualche mese. Il Canada mi è piaciuto molto, vale la pena. Bello sarebbe poterci andare adesso, con gli aceri rossi e gialli

  7. Bellissimo il tuo viaggio in Canada! Anche io coi sono stata anni fa anche se ho visto “solo” il Quebec. Ne ho un ricordo molto bello. Proverò le tisane. Mi incuriosisce molto quella di Carciofi. Buona settimana!

    1. Ti avviso che è abbastanza amara, anche se io la bevo “nature” senza difficoltà. Al più, un pochino di miele.

  8. Che meraviglia il Canada, il paese migliore del mondo!
    L’altro giorno ho assaggiato una tisana di carciofi, ma era veramente orribile… Io solitamente l’ho bevuta con i fiori di cardo, veramente ottima. Anche io concludo spesso la serata con una bella tisana calda, la mia preferita è ai frutti rossi! (rigorosamente senza zucchero)

    1. La tisana al carciofo è abbastanza amara, lo ammetto, anche se io la bevo senza problemi … e infatti quella ai frutti rossi per me è troppo dolce. In ogni caso, fanno bene!

      1. è vero! :-* tu stai bene? perdona io faccio un po’ fatica a leggervi tutte ma vi penso. Quindi ogni tanto recupero quello che ho perso 😉

        1. Grazie! Ti capisco benissimo, anche io spesso sono in affanno, e mi spiace dare l’impressione di scarso interesse. Non è così, ma alle volte è difficile trovare il tempo per tutto. Mi piace, e mi basta, sentire il calore che circola qui dentro 🙂

    1. I never tried fresh rosemary, but it sounds good. Thank you. Sometimes I add a little branch of rosemary (or salvia, or mint) in fresh, still water

I commenti sono chiusi.