torta salata di zucchine e pane

Torta salata di zucchine e pane raffermo

State cercando una ricetta originale per recuperare il pane avanzato?

Provate questa torta salata di zucchine e che recupera il pane raffermo.

Resterete stupiti della sua bontà!

Il pane raffermo, ammorbidito e arricchito in una sapiente miscela di uova e latte, si trasforma in una base croccante e saporita.

Tempo di preparazione 20 minuti – Tempo di cottura 1 ora in tutto circa – Difficoltà bassa

La torta salata di zucchine e pane è semplicissima da fare, veloce, originale e poco costosa, che non guasta mai.

Ingredienti:

  • 300 grammi di pane avanzato (anche misto)
  • 300 grammi di zucchine
  • 3 uova
  • 1 bicchiere di latte
  • 50 grammi circa di Parmigiano reggiano grattugiato
  • Un pizzico di origano
  • 1 spicchio d’aglio e peperoncino (facoltativi)
  • Pangrattato
  • Olio e.v.o.
  • Sale, pepe

Preparazione:

  1. Sbattete le uova con il latte, e immergete il pane raffermo, che dovrà ammorbidirsi, ma non disfarsi. Non buttate la miscela di uova e latte, vi servirà dopo.
  2. Lavate, affettate le zucchine e rosolatele in padella con poco olio; a piacere profumate con l’aglio e il peperoncino
  3. Mentre le zucchine cuociono, accendete il forno a 200°, e preparate la base della torta salata
  4. Foderate un tegame adeguato con la cartaforno, sulla quale sistemerete il pane raffermo ben sgocciolato e sminuzzato. Create una base per la torta salata. Mettete in forno per circa dieci minuti, così che la base di pane diventi croccante
  5. Aggiungete le zucchine rosolate nella miscela di uova e latte, completate con il Parmigiano grattugiato, rimescolate bene, e sistemate il tutto sulla base di pane.
  6. Rifinite la superficie con una spolverata di origano, una di Parmigiano e una di pangrattato, e passate in forno per circa 40 minuti, o finchè la superficie non si presenterà ben colorita.

E se il pane avanzato fosse davvero tanto, perché non usarlo per fare degli appetitosi crostini? Oppure cercate ispirazione per non sprecare il pane raffermo sull’interessantissimo blog di Clibi

Il consiglio di lettura è un grande classico:

3 commenti