Riciclo degli avanzi,  Torte

Torta Marmorizzata, o Marmor Dolce

Come recuperare il cioccolato in esubero? Con la Torta Marmorizzata!

La Torta Marmorizzata, o Marmor Dolce, è una tra le mie preferite, e si prepara tutto l’anno con ingredienti semplici e generalmente presenti in casa. La suggerisco fin d’ora perché potrebbe, fra quindici giorni, diventare la ricetta perfetta per raccogliere gli avanzi delle uova di Pasqua.

Tempo di preparazione 10 minuti – Tempo di cottura 30 minuti – Difficoltà Bassa

La Torta Marmorizzata: gli ingredienti per uno stampo da plum cake di medie dimensioni, in ordine di apparizione

  • 200 grammi di zucchero
  • 3 uova intere
  • 100 grammi di burro (fuori dal frigo da almeno un’ora)
  • 200 grammi di latte
  • 200 grammi di farina
  • 50 grammi di fecola di patate, o amido di mais
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • 100 grammi di cioccolato (o 4 cucchiai di cacao amaro)

La Torta Marmorizzata: Il procedimento più veloce e semplice per prepararla

Avete un’impastatrice o un frullatore? Usateli, e farete molto più in fretta

Ho inserito nell’impastatrice la frusta per montare.

Ho versato nella ciotola uova e zucchero, e ho montato un po’. Poi burro morbido, a seguire il latte, amalgamando bene.

Infine ho aggiunto gli ingredienti solidi: farina, fecola di patate e lievito. e ho versato poco più della metà dell’impasto nello stampo, livellando bene.

E’ il momento di accendere il forno statico a 190°

Ho aggiunto all’impasto rimanente il cacao e ho amalgamato ancora, quindi ho versato l’impasto al cioccolato su quello bianco, lasciando che si mescolassero spontaneamente.

Ho messo in forno e controllato dopo circa mezz’ora, facendo la prova stecchino per accertarmi della cottura completa.

Come per tutte le torte, l’ho sformata quando è stata fredda. La presento in parte già affettata per mettere in evidenza il contrasto dei colori.

Torta marmorizzata

La Torta Marmorizzata – le varianti e le strategie:

  • Al posto del burro si possono usare 80 grammi di olio di semi di mais
  • Non versate il latte tutto insieme, tenetene indietro una piccola parte per modulare la densità finale dell’impasto: se infatti volete che le due parti, bianca e al cioccolato, restino più divise, dovrete fare un impasto più denso
  • Io uso lo stampo in silicone, che non ha bisogno di preparazioni, ma se il vostro è di altro materiale, preparatelo leggermente imburrato e infarinato.
  • Se usate del cioccolato di recupero, avanzato in casa o dalle uova di Pasqua, valutate lo zucchero già presente nel cioccolato stesso e diminuite un po’ la quantità “ufficiale” della ricetta.

I momenti migliori per gustare la Torta Marmorizzata?

Tutti! Dalla prima colazione, alla merenda, al dopo pasto per terminare in dolcezza. La Torta Marmorizzata piace a tutti e si conserva bene per almeno tre giorni. Vi invito a provarla, anche prima di Pasqua, perché no?

Scultura di cioccolato, da Cioccolateria Veneziana

12 commenti