torta cioccolato e frutta

Torta al cioccolato e frutta, per riciclare le uova di Pasqua

Dopo Pasqua, specialmente nelle famiglie dove ci sono bambini, è piuttosto normale che si presenti un esubero di cioccolato, quello delle uova di Pasqua.

Alle volte riciclarle non è semplice, ci vuole una ricetta naturale e genuina, che conservi il gusto del cioccolato, ma non sia troppo pesante e ricca di grassi

Ci vuole la ricetta per una torta che possa essere giusta dalla colazione della mattina, alla merenda del pomeriggio, fino a diventare dessert dopo il pranzo o la cena

Per riciclare con gusto le uova di Pasqua, eccomi allora con la ricetta giusta: torta di cioccolato e frutta.

L’abbinamento tra il cioccolato e la frutta fresca vince nel sapore, e nella leggerezza. I vostri bambini saranno soddisfatti, e potranno mangiarne anche una fetta più grande, senza problemi

Tempo di preparazione 20 minuti – Tempo di cottura 30 /35 minuti – Difficoltà bassa

Prepariamo la torta al cioccolato e frutta, per riutilizzare e non sprecare il cioccolato delle uova di Pasqua

Ingredienti per 6 – 8 persone

  • 150 grammi di zucchero
  • 120 grammi di burro
  • 1 uovo
  • 100 grammi di cioccolato fondente
  • 1 yogurt
  • 1 mela grande (o analoga quantità di altra frutta)
  • 50 grammi di gherigli di noci sminuzzati
  • 200 grammi di farina 00
  • latte
  • ½ bustina di lievito in polvere per dolci

Ricetta della torta al cioccolato e frutta

  1. Fate ammorbidire nel forno a microonde, in due contenitori diversi, il cioccolato e il burro
  2. Unire lo zucchero al burro e montare un po’ i due ingredienti
  3. Aggiungere l’uovo, il cioccolato fuso, lo yogurt, la mela tagliata a dadini piccoli, le noci sminuzzate, e infine la farina setacciata
  4. Accendete il forno statico a 190°
  5. Imburrate generosamente una bella tortiera da circa 25 cm. di diametro
  6. Terminate il composto con il lievito e, se non risultasse abbastanza cremoso, ma troppo sodo, ammorbiditelo con un po’ di latte
  7. Versate l’impasto nella tortiera e mettete a cuocere in forno per circa 30 minuti. Fate la prova stecchino per verificare che l’interno della torta sia ben cotto
  8. Estraete la torta dal forno e lasciatela raffreddare prima di servirla, cosparsa di zucchero a velo

IL CONSIGLIO IN PIÙ

Oltre che a riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua, questa torta si presta a recuperare uno o più frutti meno freschi, o leggermente ammaccati: basterà selezionare le parti sane.

Quasi tutta la frutta si presta a completare questo dolce. Oltre alle mele, ottime le pere che sono squisite con il cioccolato, le fragole e le ciliegie ormai quasi in stagione, i frutti di bosco

La frutta secca non è obbligatoria, sebbene dia al dolce una croccantezza molto golosa. Se non ci sono le noci, si possono usare mandorle, pinoli o nocciole (attenzione a eventuali allergie)

Per rendere la torta al cioccolato e frutta più ricca, e adatta a completare una bella cena, proponetela con una pallina di gelato o un ciuffo di panna montata

Oppure rifinitela con una glassa (golosissima!) preparata con 

  • 100 grammi di cioccolato fondente
  • 100 grammi di zucchero
  • 40 grammi di burro morbido

Il tutto amalgamato insieme in una crema sostenuta, da spalmare con una spatola su tutta la superficie della torta fredda

Se le uova di Pasqua da riciclare sono al latte, consiglio di dimezzare la quantità di zucchero nell’impasto della torta, quindi assaggiare e infine correggere secondo gusto

CONSERVAZIONE E RECUPERO

La torta al cioccolato e frutta si conserva bene per due o tre giorni a temperatura ambiente, senza glassa ovviamente. In tal caso, mettetela in frigorifero.

Volete altre idee per torte al cioccolato, a cui ispirarsi per riciclare le uova di Pasqua?

Provate la torta all’acqua al cioccolato o il favoloso moro in camicia

Suggerimento di lettura, con un libro che mi è stato regalato dalla mia cara amica Giovanna

Trovate una versione alternativa di questa torta sul sito Non Sprecare

3 commenti

  • Mile

    Adoro la frutta fresca nei dolci e con il cioccolato, anche io che in questo periodo non ne sono una fan, trovi sia veramente irresistibile. La fresca meglio della secca, secondo me.