Stagionalità del pesce – Il pesce di stagione in estate

Seguendo blog di cucina, letture e incontri, è frequente, se non ormai regolare, ascoltare vivissime raccomandazioni sulla scelta di frutta e verdura locale e di stagione: è migliore dal punto di vista nutrizionale, è più buona, costa meno.

C’è un altro prodotto che segue la stagionalità, del quale però si parla meno: il pesce.

Le regole non sono le stesse dell’agricoltura, ovviamente: il pesce di stagione è quello che non si trova in fase riproduttiva

Lasciamo quindi tranquilli nel mare quei pesci che hanno scelto l’estate per riprodursi, e per i quali c’è il fermo biologico che ne vieta la pesca.

C’è talmente tanta scelta in estate che possiamo levarci la voglia di pesce senza cercare specie diverse, spesso pescate in mari lontani e che hanno volato per ore, inquinando l’atmosfera.

Io penso che siamo molto fortunati ad avere a disposizione un mare, il Mediterraneo, meraviglioso, profondo, salato, che offre una grande varietà di pesci, tutti di altissima qualità

Dal pescivendolo, ricordate che il numero della zona di cattura FAO che identifica un pesce pescato nel Mediterraneo è il 37, e indicativamente 37.1 per il Mar Tirreno e 37.2 per i mari Adriatico e Ionio

Molti non amano i pesci “con le spine”, di cui invece io sono ghiotta, e preferiscono crostacei e molluschi. È bene sapere che gamberi e scampi sono spesso di provenienza estera, perché la produzione italiana è molto ridotta e viene quasi tutta consumata sul posto. Cozze e vongole italiane, di allevamento, in estate sono abbondanti nei nostri mari e saporitissime.

Ed ecco i pesci dell’estate, fate una buona e consapevole spesa!

alici (acciughe), aguglia, barracuda, calamaro, cefalo (mùggine), cepola, cicerello, dentice, fragolino (pagello fragolino), gallinella (cappone di mare, triglia lucerna, mazzola), gamberetti rosa, granchio, lanzardo, mazzancolla (gambero imperiale), mormora (marmora), mostelle (musdee), nasello, occhiata, orata, palamita (palamito), passera (lingua di cane), pesce castagna, pesce rospo, pesce sciabola (pesce bandiera, pesce spatola), razza, ricciola, sarago (sparlotto), sarago sparaglione, sardina (sarda, sardella), scampo, seppia, sgombro cavalla, spigola (branzino, ragno, pesce lupo), sogliola, spinarolo (spinarola, cagnolo), sugarello (sgombro bastardo, suro, sauru), tonno alalunga, totanozerro (spicara)

Volete qualche idea veloce e facile per cucinare qualcuno dei pesci indicati? Ecco la pasta con sugo di gallinella, la squisita zuppa di pesce o lo spezzatino di pesce spada

10 pensieri su “Stagionalità del pesce – Il pesce di stagione in estate”

  1. oh…ieri ho fatto una fritturina di paranza che il suo profumo penso sia arrivato fino a te 🙂 Grazie per le dritte e buonanotte 🙂

  2. W il pesce povero, alici, ghiozzi, spari, cefali dorati, e, per chi sa trovarli, i piccolissimi girai (latterini sardari) per una frittura da leccarsi i baffi, e il grande grongo (fritto il corpo, in sugo la testa).
    🙂

I commenti sono chiusi.