mousse di aringa

Mousse di aringa affumicata, la ricetta dal sapore deciso

 

La mousse di aringa affumicata è un antipasto capace davvero di “ouvrir l’appétit”

L’aringa affumicata si trova facilmente al supermercato, sia già pulita e diliscata che intera ma, a parte l’impegno per estrarne i filetti, il trattamento è lo stesso

Ha un sapore particolare e interessante, molto appetitoso: servitela con crostini di pane, o con dei grissini fatti in casa, per gustarla pienamente e stemperare l’intensa sapidità

E come sono tutte le mie ricette, la crema di aringa affumicata si prepara con molta facilità, e in poco tempo

Questa è la mousse di aringa affumicata di Primo non Sprecare

Tempo di preparazione 10 minuti – Tempo di riposo 2 ore + 6/8 ore

Questi gli ingredienti della crema di aringa affumicata, sufficienti per sei o sette persone, ma il minimo per poterli lavorare bene:

  • 200 grammi di aringa affumicata (si trova pronta, in busta, al supermercato)
  • 200 grammi di ricotta
  • 1 cipollotto
  • 1 tazza di latte
  • Pepe, erba cipollina per decorare
  • Pellicola per alimenti

Mousse di aringa affumicata, la ricetta

  1. Prima di tutto, prendete l’aringa (che, confezionata come suggerisco di comprarla, è perfettamente pulita), tagliatela un po’, mettetela a bagno nella tazza di latte, ben affogata, e dimenticatevela per almeno due ore.
  2. Pulite il cipollotto e tagliatelo a pezzi grossolani. Scolate l’aringa e trasferite pesce e cipollotto nel mixer, frullate bene il tutto.
  3. Aggiungete la ricotta e frullate ancora, fino a ottenere una crema morbida e omogenea.
  4. Come ultimo tocco, un po’ di pepe appena macinato.
  5. Prendete una ciotola o una tazza e foderatela con la pellicola.
  6. Versate la mousse nella tazza, sbattetela con prudente energia di modo da eliminare eventuali vuoti, livellate bene la superficie e mettete in frigo per almeno sei ore, anche qualcuna in più se possibile.
  7. Al momento di servire, capovolgete la mousse al centro di un piatto, togliete delicatamente la pellicola, decorate con un po’ di erba cipollina (o con qualche foglia di prezzemolo o di sedano) e servite con crostini tiepidi, oppure con il pane fatto in casa.

IL CONSIGLIO IN PIU’

Questo piatto può essere tranquillamente preparato con un giorno di anticipo. Si può scegliere di utilizzare la mousse già spalmata su canapè di pane fresco o tostato

Se piace, si può arricchire il sapore con l’aggiunta, nell’impasto, di uno spicchio d’aglio tritato finissimo.

CONSERVAZIONE E RECUPERO

La mousse di aringa affumicata si conserva per un paio di giorni in frigorifero. Se voleste prepararne di più in anticipo, omettete la ricotta, l’ingrediente più deperibile, da aggiungere all’ultimo momento

Vini:  Muller Thurgau Alto Adige, Falanghina, Riesling italico

Volete la ricetta del pane con le noci fotografato qui sotto? Eccola qui!

pane tostato

9 pensieri su “Mousse di aringa affumicata, la ricetta dal sapore deciso”

    1. Non lo sapevo, è interessante scoprire queste tradizioni. L’aringa non è esattamente un pesce nostrano, chissà da dove arriva la storia. Grazie della visita 🙂

  1. Pingback: – 5! Consigli gastronomici natalizi: gli antipasti | Primo, non sprecare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *