News e chiacchiere

La “famigerata” Doggy Bag

Buondì,

Oggi inoltro questo articolo che illustra un po’ la storia della doggy bag

Il nome, anglosassone e fuorviante, indica semplicemente la possibilità di portarsi a casa, dai ristoranti, quanto non consumato delle nostre porzioni.

I ristoranti più seri e preparati (non necessariamente i più lussuosi) la propongono da tempo, hanno contenitori adatti e sollecitano i clienti ad accettarla, e sapete perchè? Perchè quello che noi abbiamo ordinato, che è arrivato sulla nostra tavola, anche se rimane nel piatto di portata, DEVE obbligatoriamente essere buttato via dal ristoratore, per norme igieniche non banali.

Con queste premesse, il mio non è un consiglio, è un ordine! 😉

Naturalmente l’ideale sarebbe ordinare la quantità corretta di cibo, quella giusta per saziarci, ma in caso di esubero, chiedete senza remore di portare a casa il cibo che avete avanzato, e pagato!

Farete un favore all’ambiente e a voi stessi.

E per utilizzare al meglio gli avanzi della vostra doggy bag, potete ispirarvi qui:

11 commenti