Verdure e uova

Come cucinare i carciofi nel modo più semplice

La ricetta più facile per cucinare i carciofi!

Devo dire che ci sono modi ancora più semplici per gustare i carciofi: io li adoro intinti nell’olio, foglia per foglia, e mi piacciono sia lessati che crudi (questi ultimi devono essere tenerissimi, ideali i sublimi carciofi di Albenga).

Questa ricetta è molto veloce, sia nella preparazione che nella cottura

Gli ingredienti per 4 persone:

  • 8 carciofi
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 – 4 rametti di prezzemolo
  • Sale
  • ½ bicchiere di olio evo delicato
  • Acqua
  • ½ limone

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 15 – 20 minuti

Preparate una ciotola capiente piena d’acqua dove spremerete il succo del limone

Pulite i carciofi: eliminate i gambi (ma conservateli, presto vi dirò cosa farne), eliminate le foglie esterne più dure, tagliate la punta per circa un terzo, scavate leggermente con un coltello l’interno per eliminare le spine delle foglioline corte in mezzo, e tuffate il carciofo nell’acqua.

Quando tutti i carciofi sono pronti, prendete una pentola che possa contenerli in uno strato solo. Versate sul fondo della pentola un velo d’acqua e metà dell’olio indicato. Appoggiate i carciofi in piedi con la parte tagliata rivolta verso il basso. Irrorate con l’olio rimasto, aggiungete l’aglio vestito e i gambi di prezzemolo, spolverate di sale, coprite e mettete a cuocere a fuoco dolce.

Controllate dopo 10 minuti, badando solo nel frattempo che il fondo non asciughi.

Pungete il fondo dei carciofi per verificare la perfetta cottura.

Serviteli caldi o tiepidi, con il loro sughino profumato.

La quantità di carciofi indicata è per un secondo piatto, che si può completare con una ricca scarpetta del fondo di cottura. Ma questi carciofi sono perfetti anche come contorno, e allora uno a testa è sufficiente.

E se volete recuperare gli scarti, leggete cosa suggerivo qui

Fiore di carciofo