vellutata di finocchi con gamberi
Cucinare con gli scarti e gli avanzi,  Primi piatti,  Ricette con gli scarti

Cucinare con gli scarti – I finocchi

Oggi parliamo di come recuperare lo scarto dei finocchi. Che non c’è.

scarti del finocchio
immagine dal web

Infatti dei finocchi non si butta via niente, con un minimo di attenzione si può consumare tutto.

Vediamo come:

  • Il cuore del finocchio si mangia freschissimo crudo, in pinzimonio, così da approfittare di tutte le sue proprietà benefiche. Il finocchio è depurativo per il fegato ed è una discreta fonte di potassio e di vitamine A e C
  • Il finocchio intero si può cucinare in molti modi, è infatti un ortaggio che si sposa molto bene con sapori diversi. Potete provarlo in dolcezza alla parmigiana, o esaltarne il sapore con ingredienti appetitosi
  • Le foglie esterne del finocchio e i gambi, ben lavati, si congelano per qualche giorno, di modo che l’azione del freddo ammorbidisca le fibre, e poi si cucinano come si preferisce.
  • Le “barbe” dei finocchi sono molto belle come decorazione finale di qualunque ricetta che li contenga
  • Io trovo ottima la vellutata di finocchi, ottenuta facendoli cuocere semplicemente con una o due patate, necessarie per la cremosità.

Vi propongo questa ricca vellutata di finocchi. Chi mai direbbe che sia una ricetta preparata con gli scarti?

vellutata di finocchi con gamberi

3 commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *