caldarroste
Autoproduzione

Come fare le caldarroste in casa

Dire caldarroste e dire autunno è tutt’uno.

Autunno sul’Appennino

Subito ci si immagina in casa, magari intorno a un camino, mentre si gustano le golose castagne e il paesaggio fuori vira nei colori caldi della stagione.

Come possiamo preparare, velocemente e bene, le caldarroste in casa?

Ho provato questo metodo e l’ho trovato molto soddisfacente: si preparano sul fornello, in mezz’ora le caldarroste sono pronte e si sporca pochissimo.

Oltre le castagne, l’unico altro ingrediente è uno strofinaccio vecchio. Vecchio perché potrebbe annerirsi irrimediabilmente

Ecco il procedimento per fare le caldarroste in casa:

  1. Lavate rapidamente i marroni e asciugateli, giusto per eliminare polvere o tracce di terra. Intanto controllate che non ce ne siano di avariati
  2. Incidete la buccia in orizzontale
  3. Trasferite i marroni in una padella che li contenga comodamente, ma non necessariamente in un solo strato: è importante poterli mescolare
  4. Copriteli con lo strofinaccio ben bagnato e strizzato, mettete il coperchio, ponete su fuoco moderato
  5. Dopo cinque minuti circa rimescolate le castagne e, se lo strofinaccio si fosse asciugato, bagnatelo un’altra volta.
  6. Continuate così, mescolando ogni tanto perché non si brucino quelle più in fondo: l’umidità dello strofinaccio, intanto, penetrerà nella polpa delle castagne, cuocendole perfettamente all’interno
  7. Dopo una ventina di minuti assaggiate, verificate al sapore dolce e alla consistenza se la cottura è completata, altrimenti proseguite. In genere, dopo 30 minuti al massimo le castagne sono cotte
  8. Gustatele subito, bollenti, facendole saltare sulle dita, soffiando sulle mani, rispettando il rito antico delle caldarroste
Vincent Van Gogh, Castagni in fiore

8 commenti

  • Alidada

    Nemmeno io sapevo dello strofinaccio umido, ma la cosa mi convince molto, infatti spesso a me vengono troppo secche. Grazie del bel consiglio e buonanotte 🙂

  • Mr.Loto

    Molto interessante questo procedimento per fare le caldarroste in casa, confesso che non lo conoscevo ancora.
    Per il momento ho imparato a farle con il piatto crisp del microonde ma presto voglio provare con la padella. Grazie per la dritta. 🙂

    Un saluto

  • Stelio

    Buone le castagne, ci consolano di queste sere autunnali, magari davanti al caminetto.
    A fine cottura, spenta la fiamma ovviamente, verso un mezzo bicchiere di vino bianco (la ribolla è il suo) nel coperchio, e poi giro il coperchio sulla padella calda, chiudendola e lasciando che i vapori del vino vi restino imprigionati (10 minuti circa) per ammorbidire ancor di più le castagne e aromatizzarle.
    Ahoj